Stampa  
Codice:  
Course code:
8431
Anno accademico:
Academic year:
2007-2008
Titolo del corso:
Course title:
Impianti termotecnici
Temperature Control Systems
Modulo:  
Module:
Unico
Docente 1:
Teacher 1:
Prof. Enzo Bombardieri
Ruolo Docente 1:
Teacher 1:
Modalità 1:
Type 1:
Convenzionale
Settore scientifico-disciplinare:
Reference sector:
ING-IND/10 Fisica tecnica industriale
Anno di corso:
Year of degree course:
terzo
3
Facoltà:
Faculty:
Ingegneria
Modalità di frequenza:
Type:
Non obbligatoria
Semestre:
Semester:
1
Sottoperiodo:
Sub period:
Numero totale di crediti:
Total credits:
5.0
Carico di lavoro
Workload
Attività frontale:
Lectures:
40.0
Esercitazioni:
Applied activities:
8.0
Studio individuale:
Individual work:
0.0
Attività didattica a piccoli gruppi:
Group work:
0.0
Seminari:
Seminars:
0.0
Laboratori:
Laboratories:
0.0
TOTALE (voci sopra-elencate):
TOTAL:
48.0
Ore di lezione settimanali:
4.0
Prerequisiti:
Prerequisites:
Una proficua frequenza alle lezioni presuppone una buona conoscenza degli argomenti svolti nei corsi di Fisica e Fisica Tecnica, quest’ultimo è propedeutico al corso.
To get the most from the course, students should know the material covered in Physics and Technical Physics (preparatory to this course)
Obiettivi formativi:
Educational goals:
Al termine del corso gli studenti dovranno essere in grado di: 1. Effettuare una prima analisi relativamente alla scelta dell’impianto adeguato per una data tipologia edilizia, sapendo cogliere pregi e difetti delle soluzioni disponibili. 2. Calcolare i carichi termici estivi e invernali (anche con metodi semplificati) di un qualsiasi edificio civile o del terziario. 3. Per le tipologie impiantistiche più comuni, dare un dimensionamento di massima ed essere in grado di scegliere e designare i principali elementi (caldaia, gruppo frigorifero, pompe, tubazioni, unità terminali, centrali di trattamento aria, canalizzazioni dell’aria). 4. Stendere un primo lay-out o riservare, nella progettazione edilizia, gli spazi necessari ai componenti dell’impianto (centrali termiche, centrali frigorifere, canalizzazioni d’aria, ecc.).
Be able to: 1. Make an initial analysis of the best type of plant for a specific building type, evaluating the advantages and disadvantages of possible solutions. 2. Calculate summer and winter heat levels (simplified methods can be used) of civic and service-sector buildings. 3. Give a maximum measurement and be able to choose and appoint the main elements (boiler, refrigeration cluster, pumps, tubing, terminals, air treatment centres, air channelling) for the commonest heating and climate control systems. 4. Create an initial layout and reserve the necessary space for the system's components (heating stations, refrigeration stations, air channels, etc.) in building plans.
Contenuto del corso:
Course contents:
1.TERMODINAMICA APPLICATA 2.TRASMISSIONE DEL CALORE: richiami dal corso di fisica tecnica 3.MOTO DEI FLUIDI ENTRO CONDOTTI 4.MACCHINE A FLUIDO OPERATRICI 5.PSICROMETRIA E ARIA UMIDA 6.BENESSERE E CONDIZIONI INTERNE DI PROGETTO 7.IL CALCOLO TERMICO INVERNALE PER IMPIANTI DI SOLO RISCALDAMENTO 8.DISPOSIZIONI DI LEGGE: L. 373/76 - L. 10/91 9.IL CALCOLO TERMICO ESTIVO 10.LA PRODUZIONE DEL CALORE (parte 1 e parte 2) 11.PRODUZIONE DEL FREDDO (parte 1 e parte 2) 12.IMPIANTO DI RISCALDAMENTO AUTONOMO A RADIATORI 13.IMPIANTO INVERNALE / ESTIVO A TERMOCONVETTORI 14.IMPIANTO A TUTTA ARIA (parte 1 e parte 2) 15.ALTRE TIPOLOGIE Dl IMPIANTO 16.IMPIANTI INDUSTRIALI 17.REGOLAZIONE AUTOMATICA 18.SCHEMI FUNZIONALI Dl IMPIANTO 19.SCHEMI FUNZIONALI D’IMPIANTO
1.Applied thermodynamics. 2.Heat transmission: revision of Technical Physics. 3.Motion of liquids through ducts. 4.Operative fluid-machines. 5.Psychrometrics and wet air. 6.Plan welfare and internal state 7. Thermal calculation for winter, for heating-only systems. 8.Legal provisions: L. 373/76 - L. 10/91 9. Thermal calculation for summer 10. Heat production (parts 1 and 2) 11. Cold production (parts 1 and 2) 12. Independent heating systems using radiators. 13.Winter/summer thermoconvection systems 14. Heating systems using only air (parts 1 and 2) 15.Other types of systems. 16. Industrial temperature control systems. 17. Automatic temperature regulation. 18.+19. Working plans for temperature-control systems.
Testo di riferimento 1:
Course text 1:
Pubblicazione AERMEC: elementi di termoventilazione e condizionamento. - disponibile in biblioteca (pagine/pages: 800)
Testo di riferimento 2:
Course text 2:
Pubblicazione AERMEC: introduzione al condizionamento dell’aria. - disponibile in biblioteca
Testo di riferimento 3:
Course text 3:
C. Pizzetti: "Condizionamento dell’aria e refrigerazione" (2 volumi) Ed. Tamburini Masson 3a ed.
Testo di riferimento 4:
Course text 4:
Dall’O’ – Palmizi: Impianti di riscaldamento Ed. CLUP.
Testo di riferimento 5:
Course text 5:
Rumor - Strohmenger: Riscaldamento, Ventilazione, Condizionamento, Ricupero energetico, Impianti sanitari – Ed. HOEPLI.
Metodi didattici:
Teaching activities:
LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI
Lectures, exercises
Struttura della verifica del profitto:
Assessment:
scritto + orale
written + oral
Descrizione verifica del profitto:
L’esame prevede: - consegna degli elaborati relativi all’attività di laboratorio (almeno una settimana prima della data d’esame); -esame orale: discussione sul lavoro svolto e domande di teoria.
Laboratory reports to be handed in at least 1 week before the exam; in the oral exam this work will be discussed, as well as questions on theory.
Lingua di insegnamento:
Teaching language:
italiano
Italian
Altre informazioni:
Other information:
 
Stampa