Stampa  
Codice:  
Course code:
68033
Anno accademico:
Academic year:
2011-2012
Titolo del corso:
Course title:
Etica economica e sviluppo sociale
Modulo:  
Module:
2 - Micro finanza e ruolo dello sviluppo sociale
Docente 1:
Teacher 1:
VIGANO' Laura
Ruolo Docente 1:
Teacher 1:
Professori Ordinari
Modalità 1:
Type 1:
Convenzionale
Docente 2:
Teacher 2:
CASTELLANI Davide
Ruolo Docente 2:
Teacher 2:
Ricercatori Universitari
Modalità 2:
Type 2:
Convenzionale
Settore scientifico-disciplinare:
Reference sector:
SECS-P/11 Economia degli intermediari finanziari
Anno di corso:
Year of degree course:
Secondo quanto indicato nei Piani di Studio
According to study plan
Facoltà:
Faculty:
Scienze Umanistiche
Modalità di frequenza:
Type:
Non obbligatoria
Semestre:
Semester:
1
Sottoperiodo:
Sub period:
Numero totale di crediti:
Total credits:
5.0
Carico di lavoro
Workload
Attività frontale:
Lectures:
30.0
Esercitazioni:
Applied activities:
0.0
Studio individuale:
Individual work:
95.0
Attività didattica a piccoli gruppi:
Group work:
0.0
Seminari:
Seminars:
0.0
Laboratori:
Laboratories:
0.0
TOTALE (voci sopra-elencate):
TOTAL:
125.0
Ore di lezione settimanali:
6.0
Prerequisiti:
Prerequisites:
Utile la conoscenza di elementi di base di economia e gestione aziendale. Tuttavia, il tema sarà trattato con un taglio comprensibile anche a persone che non abbiano queste conoscenze.
An understanding of the basic concepts in economics and business management would be useful, but the themes will be examined in a manner comprehensible to those people who do not have this knowledge.
Obiettivi formativi:
Educational goals:
Chiarire che cosa si intende per microfinanza, evidenziandone il ruolo per lo sviluppo economico. Analizzare le principali modalità organizzative e operative della microfinanza, i fattori di successo e i suoi limiti. Collorare gli interventi di microfinanza nel più ampio quadro delle politiche di sviluppo.
To clarify what is meant by micro-financing, highlighing its role in economic development. To analyse the major organisation and operational methods of micro-financing, the factors affecting its success and its limitations. To locate micro-financial interventions in the broader framework of development policies.
Contenuto del corso:
Course contents:
DEFINIZIONE E ORIGINI DELLA MICROFINANZA Razionamento del credito e asimmetrie informative La finanza informale: lezioni apprese. La microfinanza intesa in senso moderno POLITICHE DI SVILUPPO E SISTEMA FINANZIARIO Relazioni fra financial deepening e sviluppo economico. Evoluzione dei programmi di credito: soggetti coinvolti e cause di insuccesso. LA MICROFINANZA: CARATTERISTICHE PRINCIPALI Le istituzioni di microfinanza: classificazione Ownership e governance Organizzazione Crescita, trasformazione e commercializzazione PRODOTTI E LORO INNOVAZIONE Prodotti di credito: esempi significativi (di gruppo vs. credito individuale). Prodotti di risparmio: domanda ed offerta Altri prodotti: servizi di pagamento, assicurazioni, micro-leasing, assicurazioni vita, malattie e calamità naturali. LA CLIENTELA SERVITA: Gli "active poor". Bisogni espressi e prodotti adeguati Raggiungimento e fidelizzazione della clientela LA CRITICITA' DEL MICROCREDITO Le condizioni sui prestiti: ammontare, tasso di interesse, garanzie La garanzia solidale (joint liability). Le garanzie accessorie. Incentivi al rimborso regolare. La valutazione della capacità di credito: fattibilità del progetto, valutazione dei rischi, modelli di credit scoring. IL TRIANGOLO DELLA MICROFINANZA Sostenibilità, outreach e impatto Gli approcci minimalista e massimalista. Valutazione delle istituzioni di microfinanza: Analisi della qualità del portafoglio, Valutazione della performance finanziaria e sociale. Analisi di impatto: Metodologie, errori frequenti, difficoltà. LA REGOLAMENTAZIONE Autoregolamentazione e regolamentazione: necessità e vincoli crescenti al crescere delle dimensioni istituzionali. MICROFINANZA E PROGETTI DI SVILUPPO Il ruolo della microfinanza Il rapporto con i donors MICROFINANZA IN EUROPA Modelli istituzionali e prodotti sviluppati
DEFINITIONS AND ORIGINS OF MICRO-FINANCE. Credit rationing and asymetrical information. Informal finance: lessons learned. Understanding micro-finance in the modern sense. DEVELOPMENT POLICIES AND THE FINANCIAL SYSTEM. Relations between financial deepening and economic development. Evolution of credit programmes: classification. Ownership and governance. Organizational growth, transformation and commercialisation. PRODUCTS AND INNOVATION. Credit products: main examples (group vs. individual credit). Savings products: demand and supply. Other products: payment services, insurance, micro-leasing, life, illness and disaster insurance. CLIENT SERVED: The 'active poor'. Needs expressed and the adequate products. Acquiring and retaining clients. THE CRITICISM OF MICROCREDIT. The conditions for loans: amount, interest rates, liability. Joint liability. Other guarantees. Incentives for regular repayment. The evaluation of creditworthiness: project feasibility, risk evaluation, credit scoring models. THE TRIANGLE OF MICRO-FINANCE: Sustainability, outreach and impact. The minimalist and maximalist approaches. Institutional evaluations of micro-finance: analysis of the quality of the portfolio, performance assessment. Impact analysis: methods, common errors, difficulties. REGULATION. Autoregulation and regulation: needs for and constraints on increasing institutional groth. MICRO-FINANCE AND DEVELOPMENT PROJECTS. The role of micro-finance. The relationship with donors. THE RATING AGENCIES FOR MICRO-FINANCE.
Testo di riferimento 1:
Course text 1:
Le slides relative alle lezioni saranno pubblicate sul sito e-learning durante il corso. The course slides will be published on the e-learning page during the course.
Testo di riferimento 2:
Course text 2:
- Sharma and Zeller: Informal Markets: What Lessons Can We Learn from Them? IFPRI, Policy Brief, n. 8 - July 2000. Scaricabile da www.cgap.org -CGAP: What's microfinance? Selected reading from the website: www.cgap.org
Testo di riferimento 3:
Course text 3:
-L. Viganò, FAO/TCAS, Agricultural Credit Training Manual, Parts 3 and 4, 1998 -L. Viganò, Caratteristiche organizzative, funzioni e risultati dei sistemi di microcredito rurale nei PVS, paper presentato a Seminario Cooperativa Migrantes, Bergamo 1999
Testo di riferimento 4:
Course text 4:
-J. Ledgerwood, Microfinance Handbook: An Institutional and Financial Perspective, 31 Dec 1998, World Bank, SPB - A Credit Scoring Model for Development Banks: An African Case Study. Savings and Development, FInafrica, Cariplo, n. 4, 1993, XVII, pp. 441-482 - CGAP, Principes Clés de la Microfinance. www.cgap.org - Littlefield E., R. Rosenberg, La démarcation entre microfinance et secteur financier formel s'estompe, GCAP. www.cgap.org,
Testo di riferimento 5:
Course text 5:
- Viganò L. et alt. (2004), Microfinanza in Europa, Giuffrè Editore, Milano. (Cap. 1-2-4) - Zeller, M., and R. L. Meyer (eds.) (2002), The triangle of microfinance: Financial sustainability, outreach, and impact, Johns Hopkins University Press, Baltimore and London (Cap. 1, pg. 1- 15). - Claudio Gonzalez-Vega (1998), Microfinance: Broader Achievements And New Challenges, Economics and Sociology Occasional Paper No. 2518,The Ohio State University. Download at: http://aede.osu.edu/Programs/RuralFinance/PDF%20Docs/Publications/Research%20Papers/mf-broad3.pdf - Hulme D. (2000), Impact assessment Methodology for Microfinance: theory, experience and better practice, University of Manchester, UK. Download at: http://info.worldbank.org/
Metodi didattici:
Teaching activities:
Lezioni frontali, esercitazioni, analisi di casi.
Lectures, exercises, case studies.
Struttura della verifica del profitto:
Assessment:
scritto + orale
written + oral
Descrizione verifica del profitto:
Lingua di insegnamento:
Teaching language:
Italiano con letture in inglese
Italian, with reading in English.
Altre informazioni:
Other information:
 
Stampa